More. Anche l'anno successivo gli spezzini si salvano allo spareggio: avendo terminato il proprio girone al penultimo posto, sono costretti ad affrontare un girone salvezza/promozione composto da quattro squadre, cioè le penultime dei due gironi di Prima Divisione e due squadre di Seconda Divisione, con in palio due posti per la massima serie dell'anno successivo; lo Spezia riesce a chiudere tra i primi due posti, riuscendo quindi a salvarsi. La rosa viene in gran parte rivoluzionata, dato che molti giocatori della passata stagione erano arrivati in prestito e non venendo quindi riscattati la società si ritrova costretta a riformare una nuova squadra, puntando su giocatori con esperienza nel campionato cadetto[32][33][34], prelevando alcuni giovani dalle grandi squadre di Serie A[35][36][37][38], e confermando gli uomini chiave della stagione 2012-2013, come capitan Sansovini, i centrocampisti Bovo, Porcari e Sammarco, e l'unico "superstite" della stagione 2011-2012, il terzino Nicola Madonna[39]. I torinesi non perdevano in casa dal lontano aprile 2005 e, grazie a questo risultato, lo Spezia conserva il primato di non essere mai stato sconfitto dalla Juventus in partite ufficiali. Lo Spezia diventa anche la prima squadra in assoluto a centrare nella stessa stagione il treble di Lega Pro formato da campionato, coppa e supercoppa di categoria. Spezia Calcio 2008, è stato temporaneamente adottato come stemma un logo circolare con il nome della società e il simbolo dell'aquila ripreso dallo stemma Comunale. Da allora il rapporto non ha fatto che peggiorare tanto che l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive considera la gara «ad altissimo rischio». Nel campionato 1942-1943 arriva sulla panchina dello Spezia Ottavio Barbieri, in passato vincitore dello scudetto con la maglia del Genoa e giocatore della Nazionale. Il 17 luglio 2008 nasce dalle ceneri dello Spezia Calcio 1906 l'Associazione Sportiva Dilettantistica Spezia Calcio 2008. L'anno successivo la squadra si qualifica per la quarta volta consecutiva ai play-off, ma viene di nuovo eliminata al turno preliminare dal Benevento, per due reti a una, mentre nel campionato 2017-2018, sotto la guida dell'allenatore Fabio Gallo, è protagonista di un anonimo cammino di metà classifica. Spezia, per motivi logistici, vennero inclusi nel girone D del settore emiliano. Lo Spezia Calcio vanta, in proporzione alle dimensioni del proprio bacino di utenza, un seguito di tifosi molto numeroso; la popolazione cittadina ha infatti da sempre dimostrato un buon interesse nei confronti della locale squadra di calcio. Spezia, Italiano: "Nel secondo tempo abbiamo staccato la spina" Crotone-Spezia 4-1: Messias scatenato, prima vittoria per i calabresi Crotone-Spezia, ultima chiamata per Stroppa. L'annata successiva, quella del 2001-02, è una delle più belle ed emozionanti nella storia dello Spezia anche se non si conclude con quella che sarebbe stata una meritata promozione in Serie B. Gli aquilotti infatti rinforzano ulteriormente la rosa con giocatori del calibro di Pisano, Buso e Caverzan e disputano un campionato di vertice che si risolve in un testa a testa con il Livorno. Spezia cerca di fondersi con il, 1946 - Al termine dei rispettivi campionati l', 1995 - L'Associazione Calcio Spezia fallisce e durante l'estate viene immediatamente costituito lo, 2008 - La società radiata, assume la nuova denominazione di, Baker Tilly Revisa - Società di revisione, Nicolò Peri - Responsabile amministrativo, finanza e controllo, Elisabetta Anzuini - Segretaria Amministrativa, Gianluca Parenti - Responsabile Comunicazione e Ufficio Stampa, Lorenzo Ferretti - Responsabile Ufficio Marketing e Commerciale, Giovanni Spigno - Ufficio Marketing e Commerciale, Victoria Pachova - Dipartimento psicologico, Anni 1980: La Ferroviaria, Formaggino Grunland, Anni 1990: Linea Messina, Confetti Crispo, 2003-2006: Interconsult - Bertella Fondazioni Speciali, 2019-: Ten Restaurant - Spigas Clienti - Gruppo Pediatrica. In Seconda Divisione lo Spezia torna a dominare ma la riforma dei campionati fa sì che la squadra rimanga comunque esclusa dalla massima divisione nazionale. Gandino, per allestire una squadra in grado di rappresentare La Spezia nella Divisione Nazionale. L'attuale società, la cui fondazione storica risale al 1906, è stata rifondata il 17 luglio 2008 grazie all'intervento dell'amministrazione della città spezzina, al fine di garantire la continuità alla tradizione calcistica locale e riprendere idealmente il testimone dello Spezia Calcio 1906: quest'ultimo, al termine del campionato di Serie B 2007-08 era retrocesso in Serie C1, ma tale risultato sportivo fu ulteriormente peggiorato dalla mancata iscrizione alla nuova stagione. I VV.FF. Il nuovo amministratore delegato è Giuseppe Spalenza e Moreno Zocchi diventa direttore sportivo, mentre in panchina viene chiamato Elio Gustinetti. Al suo posto arriva Michele Serena che ricostruisce progressivamente un gruppo privo di identità, colpito oltretutto dall'arresto di Filippo Carobbio nell'ambito dell'inchiesta "Last Bet" avvenuto il 19 dicembre a Lerici. Arrivano grandi nomi come Filippo Carobbio, Salvatore Mastronunzio, Antimo Iunco, Claudio Rivalta, Emiliano Testini, Felice Evacuo e Nicola Madonna; l'inizio di campionato è tuttavia disastroso con soli 4 punti in 5 giornate e Gustinetti viene esonerato. Contatti. Si tratta dei cookie che consentono di condividere anche con altri utenti i contenuti del sito che si sta visitando. Non risultano ufficialmente gemellaggi di tifoserie con quelle dello Spezia: per circa un trentennio a partire dalla fine degli anni 1970, per via della comune rivalità con la tifoseria pisana, vi fu un gemellaggio con gli "Ultras Tito Cucchiaroni" (gruppo di spicco della tifoseria della Sampdoria) poi tramutatosi in un rapporto di "rispetto reciproco" nel 2009 per volere di entrambe le compagini. Il campionato 2019-2020 si rivela più soddisfacente, con gli spezzini che, guidati dal tecnico Vincenzo Italiano, ottengono un eccellente terzo posto finale in classifica con 61 punti, valevole per le semifinali play-off, facendo registrare il miglior piazzamento della storia del club in un campionato ufficiale. Vengono varate ulteriori riforme per la composizione dei campionati e nel 1934-1935 lo Spezia viene retrocesso, insieme a metà delle squadre della serie cadetta, nella costituenda Serie C. Nella stagione seguente (1935-1936) gli aquilotti disputano un campionato che diventa un serrato testa a testa con la Sanremese: il torneo si conclude con ricorsi, penalizzazioni e proteste ma alla fine è lo Spezia a spuntarla e a ritornare così subito in Serie B. Nel 1936-1937 in Serie B lo Spezia, che ha nel frattempo assunto la nuova denominazione di A.C. Spezia, arriva quarto a cinque punti dalla Serie A. Diretta conseguenza di queste manovre è il progressivo e inesorabile peggioramento della situazione in classifica degli aquilotti. Calcio a 7 Femminile. Spezia rimane inattiva per motivi contingenti e viene costituito il. Gli aquilotti sono i primi nella storia della Supercoppa a vincere due edizioni. A poche giornate dalla fine la promozione sembra ormai cosa fatta, ma i risultati delle ultime partite e una rosa forse un po' troppo ridotta costringono gli aquilotti a giocarsi tutto all'ultima giornata sul campo della Lucchese. Il 10 ottobre 1906 il commerciante svizzero Hermann Hurni, insieme ad altri suoi connazionali, fonda la sezione football dello Sport Club Spezia. VICE PRESIDENTE . In questo periodo l'incarico di presidente passa a Roberto Quber, e, successivamente, ad Attilio Garbini. Leggi anche. Però, derogando dai regolamenti, si consentiva alle società l'utilizzo anche di giocatori non tesserati purché muniti di nulla-osta del club di appartenenza...» La. Al ritorno in Serie C gli aquilotti sfiorano per due volte la promozione in Serie B, classificandosi terzi, alle spalle di Perugia e Maceratese, nel 1966-1967 e secondi nel 1967-1968 dietro al Cesena, che pure era stato sconfitto al Picco 2-0 e sembrava poter essere facilmente recuperato nelle ultime giornate. Nel 1976-1977 invece lo Spezia ottiene un terzo posto, grazie anche al sistema di gioco fornito dal nuovo allenatore Nedo Sonetti assistito dal suo secondo Franco Scoglio: i bianchi chiudono alle spalle di Pistoiese e Parma. Puoi scegliere di non consentire alcuni tipi di cookie. [23] Dopo il ritorno nella categoria superiore lo Spezia riesce a conquistare per due volte la salvezza, tornando a disputare campionati entusiasmanti che infiammano la tifoseria; da ricordare in quegli anni la sfida in Coppa Italia con il Napoli di Diego Armando Maradona. Scontri tra ultras nel prepartita, Il commissario Manzo ferito negli scontri con i tifosi spezzini, Dal gemellaggio alla rivalità, la lunga storia di Spezia-Livorno, Le Aquile volano in... B - 1906-2006 Un secolo di calcio a Spezia, Scudetto a Spezia - Partite e protagonisti del Campionato di Guerra 1943-44, Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, La costituzione ufficiale della Confederazione Calcistica Italiana, Nonostante la ripulsa della F.I.G.C. Il 21 maggio viene ufficializzato il cambio di presidenza. Comunicato ufficiale n. 20 del gennaio 1944 riportante non un cambio di denominazione bensì una «nuova società affiliata», cfr. Le dichiarazioni del Presidente aquilotto a margine dell'assemblea della Lega Serie A svoltasi questo pomeriggio Per offrire un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, Spezia Calcio utilizza cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico web. Affrontando le trasferte su una vecchia autobotte modificata per trasportare la squadra e sempre sotto il rischio dei bombardamenti, i VV.FF. mantiene le sue controproposte, Ufficiale: Pino Vitale sarà il nuovo DS, Gianluca Atzori il nuovo tecnico, Ufficiale: non saranno rinnovati i rapporti con il DS Vitale e con mister Cagni, Spezia, le maglie che hanno fatto la storia, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Spezia_Calcio&oldid=117282818, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci con modulo citazione e parametro pagina, Voci con template Collegamenti esterni e qualificatori sconosciuti, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, 1906 - Fondazione della sezione calcio dello. «...Il vincolo sportivo degli atleti alle società di appartenenza restava fermo al 31 luglio 1943. Lo Spezia riesce comunque a piazzarsi quinto e a partecipare ai play-off, dai quali viene però eliminato dallo stesso Como. La permanenza in Serie C1 dura solo un anno, lo Spezia infatti non viene rinforzato a sufficienza e, inserito in un girone pieno di squadre blasonate, retrocede subito in Serie C2. Dal sito web ufficiale della società[45]. Lo Spezia si presenta ai nastri di partenza della Prima Divisione 2010-2011 ancora con D'Adderio sulla panchina. Nel suo albo d'oro lo Spezia Calcio può vantare un titolo nazionale, grazie alla vittoria del campionato di guerra del 1944 conseguita dai VV.FF. [15] Lo Spezia Calcio, nel frattempo, rimase inattivo.[16][17]. Il voto contrario delle piccole squadre, maggioritarie nel Consiglio direttivo della Federcalcio, comportò la fuga delle grandi società, che fondarono la Confederazione Calcistica Italiana e organizzarono un proprio campionato privato in contrapposizione a quello federale. Mercoledì, 22 Marzo 2017 18:59 Tweet. I guai non finiscono qui ma proseguono negli anni immediatamente successivi: alla retrocessione dal campionato cadetto seguono a ruota altre due retrocessioni consecutive. Il presidente e l'Ad dello Spezia, Calcio Stefano Chisoli e Luigi Micheli, sono stati inibiti insieme al presidente della società dilettantistica Valdivara per aver fatto restare in Italia dei minorenni Nigeriani violando le leggi sull'immigrazione clandestina. Il punteggio fu di 2-1 a favore dei liguri, che scesero in campo con questa formazione: Bani, Borrini, Amenta, Gramaglia, Persia, Scarpato, Mario Tommaseo, Rostagno, Costa, Tori, Angelini. A giocare le residue possibilità di accesso ai play-off viene richiamato Fulvio D'Adderio che guida la squadra al sesto posto. Tuttavia, al termine del campionato 1996-1997, dopo una stagione disastrosa, lo Spezia si piazza all'ultimo posto in classifica e questa volta la retrocessione è inevitabile. Il simbolo societario è solitamente stato costituito da un monogramma formato dalle lettere iniziali del club bianco, di volta in volta adattato alla dicitura ufficiale assunta dal sodalizio spezzino. Bologna atteso dalla sfida di stasera contro lo Spezia, con il tecnico Sinisa Mihajlovic che ieri in conferenza stampa si è soffermato anche sul. Lo Spezia ha ufficializzato il nome del nuovo presidente: si tratta di del Dott. Nella stagione 2014-2015, sotto la guida di Nenad Bjelica, lo Spezia termina il campionato al quinto posto; viene poi eliminato al turno preliminare dei play-off dall'Avellino. Oltre alla promozione, fra gli indelebili ricordi di questa stagione rimangono la prima vittoria nella storia contro il Genoa, e la conquista della Supercoppa di Lega Serie C1 a spese del Napoli, primo classificato nel girone B. Nella stagione successiva, all'esordio nella serie cadetta, nel girone di andata lo Spezia si mantiene sempre al di fuori della zona retrocessione realizzando, fra alti e bassi, anche due grandi imprese, conseguendo la sua prima vittoria nella storia a Marassi contro il Genoa (1-2) e sfiorando il successo casalingo contro la Juventus (1-1). Anche la fase di calciomercato di gennaio è profondamente condizionata dalle problematiche economiche; la rosa viene praticamente rivoluzionata allo scopo di ridurre il tetto-ingaggi, e lasciano la squadra buona parte dei migliori giocatori. primeggiarono nel proprio girone con 13 punti, davanti alle squadre di Suzzara, Fidenza, Parma e Busseto. Nella fase costitutiva l'associazione è presieduta dal Sindaco della città Massimo Federici e vede come soci-fondatori quattro consiglieri comunali di differente collocazione politica. Domenica 6 maggio è il giorno della promozione in serie B dopo la vittoria contro il Latina per 3-0. Stefano Chisoli è il nuovo Presidente dello Spezia Calcio In evidenza Chisoli, già consigliere del club bianco, è stato nominato questo pomeriggio dal Consiglio di Amministrazione dello Spezia Calcio. La stessa cosa avviene nel campionato di Prima Divisione 1928-1929, quando gli aquilotti inseriti nel girone A conquistano il diritto a partecipare alla costituenda Serie B; al termine di quella stagione lo Spezia batte in finale il Parma e conquista il titolo di campione italiano di Prima Divisione.[3]. In entrambi i campionati la squadra fu allenata da Luciano Filippi. Nella stagione 2020-2021 milita nel campionato di Serie A, per la prima volta nella sua storia. [23] Nelle due stagioni successive arrivano altre due salvezze assai faticose, talvolta con l'aiuto della differenza reti nella classifica avulsa. Spezia Calcio - Sito ufficiale. Ritorna il beniamino dei tifosi Chiappara e vengono acquistati Bordin, Coti, Melucci, De Vincenzo e Carlet. Prenotazione Campi. Disputa i suoi incontri casalinghi allo stadio Alberto Picco. Anche nella successiva stagione 1998-1999, accompagnata da problemi di ordine pubblico in occasione di alcune partite, lo Spezia si piazza nuovamente al quinto posto, ma questa volta ai play-off è beffato in semifinale nei minuti di recupero dall'AlbinoLeffe. Spezia. [23] Il campionato successivo comincia con l'onorevole sconfitta in Coppa Italia contro l'Inter campione d'Italia, ma la squadra non è in grado di ripetere il grande campionato dell'anno precedente. Video. Ci aiutano a sapere quali sono le pagine più e meno popolari e vedere come i visitatori interagiscono con il sito. All'inizio degli anni 1940 arrivano in maglia bianca Costanzo e Costa, due giocatori destinati a rimanere nella storia della società. Per la stagione seguente si decide di rinnovare la società, nuovi consiglieri, e nuovi dirigenti, come il DS Giancarlo Romairone che arriva dalla Pro Vercelli, e il nuovo segretario generale Stefano Pedrelli[31]. Il salto di categoria arriva finalmente nella stagione 1965-1966, allorquando il presidente Menicagli allestisce un'ottima squadra per la categoria con giocatori del calibro di Bonvicini, Pederiva, Sonetti, Convalle, Castellazzi e soprattutto Vallongo. A questo punto si entrò nel vivo del torneo, allorquando i liguri furono inclusi in un gruppo di quattro squadre per la qualificazione al girone finale: di queste, tuttavia, i Vigili del Fuoco si trovarono di fronte al solo Bologna, a causa delle rinunce di Montecatini e Lucchese. L'organizzazione di un campionato da parte di questi soggetti, perciò, divenne essa stessa non legale.[18]. Al termine della stagione lo Spezia, capolista con 63 punti, stacca il Genoa, secondo in graduatoria, di ben sette lunghezze in classifica. [60][61][62], Il primo posto nel torneo fu in realtà ottenuto dal. Il risultato quindi fu di 0-2 a tavolino a loro favore e il Bologna decise di disertare la gara di ritorno in segno di protesta: il 42º Corpo dei Vigili del Fuoco si guadagnò così il diritto di giocare le finali. Nell'estate del 2005 è stato ideato un nuovo logo circolare bordato in oro per celebrare il centenario della fondazione della società, che ha accompagnato la squadra nello storico ritorno nel campionato di Serie B. Nell'estate del 2008, in seguito al fallimento societario e alla creazione della nuova A.S.D. [11][12] Memorabile è la vittoria per 1-0 contro la Juventus, sul campo neutro di Casale Monferrato. Nella stagione 2000-01 gli aquilotti partono bene e battono squadre blasonate come Pisa e Livorno, ma nell'arco del campionato arrivano alcune battute d'arresto e le corazzate Modena e Como (poi destinate a volare in Serie A) sono troppo forti per essere raggiunte. Il 25 maggio la sconfitta subìta a Pisa alla penultima giornata di campionato condanna la squadra alla matematica retrocessione in Serie C1. Non è chiaro, infine, il perché ai giocatori spezzini sia stato assegnato il soprannome di aquilotti. Questi cookie ci consentono di conteggiare le visite e le fonti di traffico, in modo da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. Presidente: "Tra due settimane torna Galabinov" (ANSA) - LA SPEZIA, 11 NOV - "Siamo sorpresi di questo avvio di campionato e ne siamo soddisfatti: la … La 3.a giornata della qualificazione è favorevole alle "federali". "Complimenti di cuore allo Spezia! Di solito sono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che equivalgono a una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze sulla privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. [3] Questo club, tuttavia, ha un'attività piuttosto breve, limitandosi a sfidare nella Piazza d'Armi compagini di marinai di passaggio; ben presto l'iniziativa viene ripresa: il 20 novembre 1911 nasce lo Spezia Football Club, società costituita con un regolare organigramma e diretta emanazione della antesignana.