Personalmente lo scriverei con le iniziali maiuscole; a chi invece ritiene non esserci "buoni motivi" per le maiuscole (ma che cosa intendi per buoni motivi? Steve666, 6 aprile 2017 in Lingua & Affini, Buongiorno. Tuttavia da quanto ho trovato, se il titolo non è accompagnato al nome di riferimento (il commissario Rossi - il conte Giovanni) e quindi esercita la funzione di sostituto del nome, vuole la maiuscola (il Commissario indagò, il Conte morì). L'uomo è un ominide, quindi appartenente all'ordine Primates. In ogni caso, conservano il maiuscolo le denominazioni dei partiti, dei movimenti e delle formazioni politiche, limitatamente ai sostantivi, agli aggettivi, ai pronomi, ai verbi in funzione di sostantivo e agli avverbi, nonché a tutti i termini che seguano trattini o virgolette. L'iniziale maiuscola va certamente usata ad inizio assoluto, dopo un punto fermo (o anche interrogativo o esclamativo) e per i nomi propri. : FAO, USA o CGIL; non F.A.O., U.S.A. o C.G.I.L.). o completamente in minuscolo nel caso di denominazioni divenute nomi comuni (laser, radar, nylon). Andrea di Bartolo o Andrea Di Bartolo? Prima di decidere se scrivere preside in maiuscolo o minuscolo dovremo dunque analizzare bene cosa intendiamo dire. Io adopero il maiuscolo quando c'è possibilità di confusione, per parole tipo Comune, nel senso di istituzione e non di aggettivo, o Stato, anche qui come istituzione. La maiuscola va evitata per quei nomi comuni che, posti all'inizio di alcuni toponimi in funzione di iperonimi, non fanno parte integrante del nome, ma sono precisazioni che potrebbero anche essere omesse: fiume Po, mar Mediterraneo, monte Amiata, oceano Atlantico (chiamati anche soltanto "il Po", "il Mediterraneo", "l'Amiata", "l'Atlantico"). nelle intestazioni delle mail Egregio Professore, Dott. Si può scrivere, si capisce, nell’uno o nell’altro modo, errore non si farebbe; ma dal punto di vista del buon senso non c’è dubbio che qui abbiamo un nome comune (via, piazza, corso eccetera) al quale si addice il minuscolo accoppiato con un nome proprio (Dante, Roma, Mazzini eccetera) che ovviamente esige la maiuscola. I nomi delle valute vanno scritti in minuscolo (es. Il maiuscolo passa necessariamente alla seconda parola se la prima è un articolo (o eventualmente una preposizione) ed è stata sostituita o inglobata in una preposizione della frase. ), non resta che andare a vedere come lo scrive la diretta interessata, cioè la stessa casa editrice, e adeguarsi. Uso delle maiuscole e minuscole. I nomi di vie cittadine, strade, piazze e in generale delle vie di comunicazione devono avere sempre la parte generica in minuscolo e quella particolare in maiuscolo (ad es. Per questo argomento, si veda Aiuto:Titoli di opere dell'ingegno#Maiuscole e minuscole. di maior «maggiore»]. Qualora una maiuscola non sia necessaria per evitare confusioni (ad es. Si fa presente che la moda anglosassone di scrivere i titoli di film, libri, ecc mettendo in maiuscolo le iniziali delle parole è, per l'appunto, una moda anglosassone. Vale anche per i titoli di opere dell'ingegno se sono in italiano, mentre per titoli in altre lingue possono esserci altre convenzioni. Titoli nobiliari e accademici, gradi e corpi militari, i trattati, le guerre, le indicazioni istituzionali e di luoghi storici, (accordo di Schengen, pace di Vestfalia, prima guerra mondiale, guerra fredda, canale di Suez, museo del Louvre, accademia di Francia a Roma, castello Orsini Odescalchi di Bracciano). Ad esempio: Partito Repubblicano Italiano, Federazione dei Verdi, Democrazia è Libertà - La Margherita, Alba - Coalizione Nazionale, Partito Ecologista "I Verdi". Borè s.r.l. Ugolino della Gherardesca, 1220-1289; Enrico De Nicola, 1877-1959). Siamo in una repubblica (il minuscolo qui è voluto) ma se uno scrive di conti e contesse si trova nel dilemma, perché mica tutte le volte l'infanta Carlina Dolores Y Margherita De la Fuentes la posso citare con nome, cognome e codice fiscale. Non so se ci siano "buoni motivi" per scriverlo in maiuscolo o in minuscolo. Alcuni chiarimenti anche sulle abbreviazioni e sulle formule di saluto. : titoli e appellativi onorifici o di rispetto (anche religiosi) attribuiti alla persona (. Idem dottor, cavalier, conte eccetera eccetera. Quando una parola o una sequenza di parole indicano un individuo, un ente concreto e unico (come, ad esempio, un ufficio o un organo) e non un concetto, vanno considerate nomi propri e scritti quindi con la maiuscola. Analogamente ai titoli nobiliari, vanno in minuscolo anche tutti i ruoli e le onorificenze religiose, anche quando accostate a un nome proprio: Vanno evitate le maiuscole di rispetto o riverenza. : Unione europea). : Natale, Capodanno, Primo Maggio). (2) Per tutti gli altri usi della maiuscola, attieniti alle seguenti indicazioni: Ero tentato di tagliare la testa al toro, come si dice, usando sempre e comunque la minuscola, ma temo possa essere considerato un errore se il titolo sostituisce il sostantivo. : Nei nomi scientifici delle forme di vita vanno scritti sempre con l'iniziale maiuscola i generi (primo termine del nome scientifico) anche se abbreviati, ma mai le specie e le sottospecie (secondo e terzo termine) (. I titoli nobiliari vanno in minuscolo. Perchè in linea di massima "il Duca" va bene, ma non "il Commissario", e questo mi sembra un controsenso. : America, Lisbona, Monviso), ma possono sorgere dei dubbi nel caso di toponimi composti da più parole. La regola generale per i nomi composti (solo la prima parola va in maiuscolo) vale anche per i seguenti casi: Conservano il maiuscolo tutti gli enti, le istituzioni e le organizzazioni comunque denominate che siano diffusamente identificati mediante sigle o acronimi: Banca Nazionale del Lavoro (BNL), Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Fondo Monetario Internazionale (FMI).  Per i titolari nobiliari invece, mi regolo a simpatia...Â. Devi essere un utente per inserire un commento. : I nomi di fonti normative vanno in minuscolo (es. Esempio: YouTube, titoli maiuscoli o minuscoli. E come si scrive museo del vino? Hello highlight.js! titoli nobiliari maiuscolo o minuscolo (2) Come descritto nella Guida alla programmazione del predicato , i confronti tra stringhe in un NSPredicate possono essere resi insensibili alle maiuscole includendo un [c] (tra parentesi quadre) dopo l'operatore di confronto (ad esempio, BEGINSWITH[c] ). Aiuto:Titoli di opere dell'ingegno#Maiuscole e minuscole, Museo archeologico nazionale delle Marche, Aiuto:Come citare leggi e provvedimenti legislativi, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Aiuto:Maiuscolo_e_minuscolo&oldid=115028582, Voci con modulo citazione e parametro coautori, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. - forum Solo Italiano. Analogamente ai titoli nobiliari, vanno in minuscolo anche tutti i ruoli e le onorificenze religiose, anche quando accostate a un nome proprio: Vanno evitate le maiuscole di rispetto o riverenza. : prima guerra mondiale), è da preferire la minuscola; per uniformità, tale regola è prescrittiva nella nomenclatura di voci, categorie, ecc. Ad esempio: Altre parole mantengono il maiuscolo se lo richiedono di per sé (ad esempio, Nei nomi di palazzi, teatri, locali pubblici, il nome comune va in minuscolo e quello proprio in maiuscolo (, Un caso particolare di questa regola sono i nomi formati da un sostantivo (spesso generico) e da un aggettivo che rende il composto un nome proprio (, Sono considerati nomi propri (e vanno quindi in maiuscolo) i nomi di epoche, avvenimenti di grande importanza, secoli, i periodi storici e i movimenti letterari, artistici e filosofici diventati. Spesso parlano della maiuscola di rispetto (Gentile Professore, Egregio Avvocato) oppure quando indica (come hai detto tu) una sorta di soprannome (l'Avvocato = Gianni Agnelli - il Papa = quello regnante), ma se ci si sposta sul "sostitututo del nome" (una specie di sineddoche, se mi consenti l'esempio improprio) identificando la persona già nominata con il suo titolo inizia la confusione.  E non pensare che il romanzo possa essere scartato per quel motivo, perché non accadrebbe mai. Es. Da quanto riportato finora, possiamo desumere che non è possibile dare una risposta univoca alla domanda iniziale, ma che preside va in minuscolo o maiuscolo a seconda del contesto in cui la parola viene utilizzata. Forze armate: i nomi di specifiche forze armate nazionali citati in italiano vanno con solo il primo termine in maiuscolo (es. I trattati, gli editti e le leghe vanno in minuscolo: Per i decenni, essi vengono indicati nella forma. I fedelidelle varie confessioni religiose vanno indicati in minuscolo (buddhisti, cristiani, musulmani, ecc.). Visita il forum Italiano-Inglese. Per i mesi, vanno indicati in minuscolo (es. Ho dato uno sguardo a tutti i post e non ho trovato una risposta al mio dubbio, per cui lo propongo sperando di non essere ripreso dai moderatori perché mi è sfuggito tra i tanti. : America, Lisbona, Monviso), ma possono sorgere dei dubbi nel caso di toponimi composti da più parole. Vedi la traduzione automatica di Google Translate di 'minuscolo'. Oppure: Ogni vero monarchico ama il suo re e Il Re dovette subito affrontare la questione del referendum istituzionale fra monarchia e repubblica. Non scrivere MAI (mai) parole con tutte le lettere maiuscole[1], a meno che non stia riproducendo in tal modo la grafia originale di ciò di cui scrivi (es. – 1. a. Make a Pizza: Free Letter Matching Activity. Non sono in grado di fornirti una base razionale, ma direi "sparò al commissario..." e così via... Tuttavia da quanto ho trovato, se il titolo non è accompagnato al nome di riferimento (il commissario Rossi - il conte Giovanni) e quindi esercita la funzione di sostituto del nome, vuole la maiuscola, Non mi pare che sia così. I nomi dei segni zodiacali vanno in maiuscolo (es. E qui sono andato in confusione, perché non ho trovato delle risposte certe ed univoche in giro: alcuni dicono che il titolo nobiliare va maiuscolo se riferito come "pronome", quindi il "tizio sparò al Duca", ma resta minuscolo per quando spara al commissario. Si adotterà perciò la minuscola per termini come. Il dubbio: quando scrivo "il conte Max" l'iniziale del titolo va minuscola, e fin qui nulla di difficile. Esempi: Monte Bianco, Fiume Giallo, Medio Oriente, Pino sulla Sponda del Lago Maggiore, Valle della Morte, Terra del Fuoco, Bocche di Bonifacio, Punta Baretti. Questo mi causa dei problemi perché ho trovato versioni discordanti in merito. Titoli e qualifiche: minuscolo (ma maiuscolo come forma di particolare rispetto o in relazione al tipo di testo: es. By clicking button Prima di decidere se ministro va in maiuscolo o minuscolo dovremo analizzare bene cosa intendiamo dire. Secondo l’Accademia della Crusca la regola è questa.Il “de” o “di” si scrive minuscolo quando è parte di un predicato nobiliare, ad esempio avremo “Benso Conte di Cavour” per il capo della casata (che ha o aveva diritto al titolo) e “Benso di Cavour” per gli altri membri della famiglia (o anche “Benso dei Conti di Cavour”, ove occorra tanta precisione). frase, ovviamente) con i titoli nobiliari di fronte al nome? Ad esempio «Tizio fu un grande re» oppure «Tizio fu un grande Re»?  Tanto l'Enciclopedia Treccani che la grammatica di Serianni parlano di uso altalenante e non di regole precise, fuori da pochi casi codificati. : Enti, istituzioni e organizzazioni di qualsivoglia genere: facoltà, dipartimenti, istituti universitari e similari prendono la maiuscola; nel caso la denominazione sia del tipo, I nomi delle religioni vanno preferibilmente in minuscolo (, I fedeli delle varie confessioni religiose vanno indicati in minuscolo (. Gli Ominidi sono una famiglia di primati a cui appartiene anche l'uomo. Il mio consiglio è: stai sereno e concentrati su altri aspetti più importanti della scrittura. Esempio: *Via Camillo Benso conte di Cavour-----Se nessuno è contrario, lo aggiungo in questo week-end. - P.iva 04272540750 - Capitale Sociale 50.000 € i.v. I titoli quali "Dottore", "Professore", "Avvocato" si scrivono con la lettera maiuscola o minuscola? Dio: maiuscolo come divinità cristiana, minuscolo come nome comune o divinità pagana (è bello Ormai la "concentrazione" è finita, il testo è pronto e già inviato con alcune CE interessate che si sono fatte avanti. : … Io adopero il maiuscolo quando c'è possibilità di confusione, per parole tipo Comune, nel senso di istituzione e non di aggettivo, o Stato, anche qui come istituzione. Una domanda a cui non sono riuscito a trovare risposta: nei cognomi, i prefissi di/de sono maiuscoli o minuscoli? @Marcello Credo che seguirò il tuo consiglio. Grazie per chi mi vorrà rispondere. di maiuscolo]. Aiuta WordReference: Poni tu stesso una domanda. È facile! Coerentemente all'uso comune, alcune sigle possono essere scritte con la sola iniziale maiuscola nel caso di denominazioni proprie (Fiat, Saab, ecc.) Per l'art. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 21 ago 2020 alle 12:28. Anche l'articolo in posizione iniziale, se fa parte integrante del nome, va scritto maiuscolo (es. Lo farei senza alcuna esitazione al tuo posto. Nel dubbio tra maiuscolo e minuscolo prevale il secondo.

Why does Stockfish recommend this bishop exchange early on? Di norma, negli esempi che hai citato, è preferibile usare il minuscolo, come suggerito da @Marcello . Quindi diventa l'Infanta o l'infanta e basta? Per tutti gli altri usi della maiuscola, attieniti alle seguenti indicazioni: I toponimi sono nomi propri e vanno scritti con la prima lettera maiuscola (es. Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. Barone Y o barone Y? Si scrive Museo di scienze naturali o Museo di Scienze Naturali o Museo di Scienze naturali? Inoltre, riterrei un errore iniziare una lettera con Egregio Signor Taldeitali e, invece, sarebbe corretto Egregio signor Taldeitali. - P.iva 04272540750 - Capitale Sociale 50.000 € i.v. lo› agg. Male che vada, se tu trovassi un editore che li vuole con la maiuscola (ma non capiterà, sono pronto a scommettere) li correggerebbe lui nell'editing. Lo stesso ragionamento varrebbe, e qui mi sorge un altro dubbio, nel caso di titoli accademici o di altro genere: "il commissario Montalbano" mi sta bene minuscolo, ma quando più avanti "il tizio sparò al commissario", poiché si riferisce a Montalbano, il dubbio che possa esserci la maiuscola mi sorge. I nomi dei corpi celesti vanno in maiuscolo (es. Non voglio perdermi in disquisizioni di lana caprina, ma poichè nel mio romanzo ci sono sia duchi e contesse che commissari e commendatori, aggirare l'ostacolo chiamandoli sempre e solo per nome o con il nome completato dal titolo, non mi è possibile. Risposta. Commento L’eccezione è giustificata dal fatto che la materia di insegnamento e/o di studio indica un campo specifico e ben delimitato, e pertanto va trattata alla stregua di un nome proprio. Il criterio fondamentale per individuare un'entificazione è la necessità del maiuscolo per distinguere un oggetto particolare da uno generico[3]. Ti ringrazio per la risposta. E sono molti i casi in cui ormai viene usata l’iniziale minuscola.  Il Dizionario (ci andrà la maiuscola? ) Hoepli recita testualmente: Â. Quanto a conte... beh, ormai, con la maiuscola non se ne incontrano che nei romanzi del Sette e dell’Ottocento. Discussioni su 'minuscolo' nel forum Solo Italiano. Effettivamente l'ultimo editing (o meglio correzione di bozze) lo faranno loro e metteranno le maiuscole che preferiscono,  tuttavia non volevo fare una figuraccia.